Casa Editrice Nord - Sogno e mistero, nel cuore lussureggiante dell'India

Editoriali

Editoriali
Sogno e mistero, nel cuore lussureggiante dell'India Sogno e mistero, nel cuore lussureggiante dell'India

Sogno e mistero, nel cuore lussureggiante dell'India

Un segreto custodito per anni. Intervista all'autrice di "Una casa di petali rossi"

Nair Kamaladi Kamala Nair



L' idea del mio libro "Una casa di petali rossi" è nata da un viaggio fatto in India con i miei genitori, nel villaggio d'origine di mio padre nel Kerala. Ero già stata in questo luogo molte altre volte, ma durante quella vacanza in particolare ebbi l'occasione di andare con alcune mie cugine al tempio che era appena fuori dal villaggio. Una di loro mi mostrò un pozzo di pietra antico, ricoperto di muschio e mi raccontò una leggenda, secondo la quale il pozzo era frequentato da un fantasma.
Questa leggenda mi rimase molto impressa e pensai molto alla forza della superstizione sugli abitanti del villaggio. Quella sera sognai il prato, il pozzo ma nel sogno vidi anche due ragazze accovacciate, ed evidentemente impaurite, sotto un albero con dei fiori rossi. Mi svegliai con il ricordo vivido di quel sogno, perché era come che quelle due ragazze fossero lì, in mezzo a una cascata di petali rossi, come se avessero paura e questo è stato il primo seme del romanzo. Ho cominciato a scrivere questa storia che è cresciuta sempre di più fino a diventare questo libro, "Una casa di petali rossi", che ora conoscete.
Ho sempre amato le storie in cui i paesaggi e l'ambientazione hanno un ruolo importante e ho scelto in particolare di ambientare questa storia nel Kerala perché è una località che mi ha sempre dato grande ispirazione per i suoi bellissimi paesaggi, la vegetazione lussureggiante, i magnifici fiori, i campi, le colline verdi. Un territorio ancora in larga parte selvaggio, in cui è facile immaginare di nascondere dei segreti e qui veniamo al giardino e in particolare a "Il giardino dei segreti" uno dei miei libri preferiti di sempre e che mi ha dato molta ispirazione anche per la stesura di questo romanzo.
In particolare mi piaceva l'idea di questa grande tenuta di famiglia con un giardino che racchiude i segreti per capire veramente i personaggi della storia e il destino della famiglia.
Volevo che la storia fosse incentrata su un segreto perché le storie che contengono segreti e misteri solitamente mi spingono a voltare pagina e destano il mio interesse. D'altra parte quasi tutte le famiglie hanno dei segreti e questo è sempre stato un tema molto affascinante per me, come nascano questi segreti e quali conseguenze producano per tutti i membri di una famiglia. In questo caso il segreto è quello di Amma, la madre della protagonista Rakhee, che si è portata dentro questo segreto fin da quando era un'adolescente e l'ha trattato come se fosse solo "suo", senza considerare che con questo segreto teneva in ostaggio l'intera famiglia, compresa sua figlia che poi dovrà pagare per i suoi errori.
Quindi oltre a affrontare tutte le varie implicazioni del segreto, mi interessava in particolare vedere anche come Rakhee, la figlia di questa donna, riuscirà a utilizzare questo segreto come uno strumento anche per trovare un riscatto per la sua famiglia, una sorta di redenzione.

Scrivi un commento