Casa Editrice Nord - La teoria dell'eternità

Thriller

Thriller

La teoria dell'eternità

di Adrian Dawson
La teoria dell'eternità
titolo
La teoria dell'eternità
ISBN
9788842921967
autore
Adrian Dawson
collana
Narrativa Nord
dettagli
libro - cartonato con sovraccoperta
DALL'AUTORE DEL CODICE DEGLI INNOCENTI
«Il migliore thriller dell'anno.»
The Times



Serres, Francia, 1132. Deve fare presto. Un manipolo di cavalieri gli sta dando la caccia e lui ha un incarico da portare a termine. Con gesti rapidi e decisi, solleva una lastra di marmo dall'altare della chiesa e vi depone le tavole che gli sono state affidate. Sono al sicuro, adesso, e con loro anche il mistero che custodiscono…Los Angeles, oggi. Un biglietto strappato, su cui è vergata una misteriosa frase in latino: è questo l’unico indizio che il detective Nick Lambert ha a disposizione per risalire all’identità del cadavere trovato in un vicolo di Los Angeles. La vittima infatti non ha né documenti né vestiti addosso, e persino le impronte digitali sono state asportate dall’assassino. C’è però un nome scarabocchiato sul retro di quel pezzo di carta: Tina Fiddes. Lambert va subito a interrogare la donna, che in principio non sembra essere di grande aiuto. Tina infatti è autistica e per di più muta. Eppure, a poco a poco, Lambert si rende conto che quella ragazza possiede straordinarie doti deduttive ed è la sola in grado di risolvere una serie di enigmi e codici che qualcuno ha disseminato per lui. Qualcuno convinto che, grazie all’aiuto di Tina, Lambert abbia la possibilità di portare alla luce una cospirazione che ha attraversato la Storia e svelare un segreto millenario che cambierà per sempre il destino dell’umanità…

Le vostre recensioni

Scrivi recensione

  • Trama avvincente, originale e fluida. Ogni tassello al termine del libro va al suo posto senza cadere nel politically correct....

tutte »

Le vostre recensioni per "La teoria dell'eternità"

  • Uno tra i migliori libri dell'anno

    Trama avvincente, originale e fluida. Ogni tassello al termine del libro va al suo posto senza cadere nel politically correct. Ottimo romanzo