Cinquanta modi per dire pioggia – Asha Lemmie - Casa Editrice Nord

In un Giappone sospeso tra passato e modernità, una storia potente di libertà e riscatto

Cinquanta modi per dire pioggia

 
Kyoto, 1948. Nori Kamiza ha solo otto anni quando viene lasciata dalla madre davanti al cancello di un’enorme villa di proprietà della nonna. Sola e spaventata, la bambina viene accolta in casa, seppur a malincuore. La famiglia Kamiza è tra le più nobili del Giappone, imparentata addirittura con l'imperatore, mentre Nori, con quei capelli crespi e la pelle scura, è il frutto della scandalosa relazione con un gaijin, uno straniero, per di più di colore. Perciò la nonna fa il possibile perché Nori rimanga un segreto ben custodito. La relega nell'attico e la costringe a trattamenti per renderla «più giapponese»: le stira i capelli e la sottopone a bagni nella candeggina per rendere la sua pelle più bianca. Nori impara fin da subito le regole fondamentali: non fare domande, non lamentarsi, non opporsi. Ma tutto ciò che conosce viene sconvolto dall’arrivo di Akira, il suo fratellastro. Nori è certa che Akira la odierà: lui è il legittimo erede della famiglia, lei il marchio d’infamia che lo disonora. Eppure presto si rende conto che Akira non è come gli altri. Akira viene dalla grande e moderna Tokyo e non gli importa nulla né dell’aspetto di Nori né delle regole della nonna. Per lui, Nori è la sua sorellina e l'adora, almeno quanto Nori adora lui. Così, i due diventano inseparabili e Akira mostra a Nori un mondo nuovo. Un mondo in cui, finalmente, lei non è un’intrusa, non è sbagliata. Un mondo in cui il pregiudizio è sconfitto dalla forma più pura d’affetto: quello che non chiede nulla in cambio. Un mondo in cui anche lei ha il diritto di essere felice. Tuttavia ogni cosa ha un prezzo. E la libertà di Nori potrebbe richiederne uno altissimo…

Un romanzo di grande forza e di delicata sensibilità. Una bella, autentica sorpresa.
Kirkus Reviews

Di solito mi piace gustare i libri lentamente, ma questa volta non ce l’ho fatta: non riuscivo proprio a staccarmi da questa storia così ricca di fascino, emozioni e colpi di scena. "Cinquanta modi per dire pioggia" si legge in un lampo, ma ti rimane dentro per sempre.
Malala Yousafzai

"Cinquanta modi per dire pioggia" è un romanzo d’esordio straordinario e profondo, che v’indurrà a trovare cinquanta motivi per cancellare tutti i vostri impegni per poterlo leggere tutto d’un fiato.
The New York Times

Collana: NARRATIVA NORD
Numero di pagine: 432
Formato: Libro - Brossura fresata con alette
ISBN: 9788842932635
Prezzo: € 18
An error occurred on client